16,  Hall 3,  programme

Giovedì 16 Maggio 2019 H3

Location 3 – Archivio Storico Comunale

8.30.-10.30 Sessione 7
Soluzioni per far fronte agli impatti di carenza idrica, degrado del suolo e cambiamenti climatici sui sistemi alimentari Mediterranei
Obiettivo: presentare e discutere soluzioni realizzabili per rafforzare la sostenibilità dei sistemi alimentari Mediterranei in una crescente complessità delle sfide ambientali, tra cui la scarsità d’acqua, i cambiamenti climatici e il degrado del suolo.
Co-presieduto da Nicola Lamaddalena
Responsabile, Dipartimento Suolo & Acqua,CIHEAM-Bari; Pasquale Steduto
Senior Water Adviser, FAO NENA Ufficio Regionale, Cairo
Saluto d’Apertura: Salvatore Cordaro, Assessore Regionale del Territorio e dell’Ambiente

Interventi:
Approcci regionali alle sfide ambientali nel Mediterraneo: il contributo dell’Unione per il Mediterraneo
Miguel García-HerraizRoobaert, Unione per il Mediterraneo

Benchmarking dell’innovazione per i sistemi agroalimentari sostenibili nell’ambito dei cambiamenti climatici nella regione Mediterranea: Cosa offrono ICARDA e il CGIAR?
Jacques Wery, ICARDA

Iniziativa regionale per la valutazione degli impatti dei cambiamenti climatici sulle risorse idriche e sulla vulnerabilità socioeconomica nella regione araba: risultati della valutazione delle vulnerabilità e misure di risposta integrate
Carol Chouchani Cherfane
UN Commissione Economica e Sociale per l’Asia Occidentale (ESCWA)

Azioni regionali per contrastare il degrado del territorio, migliorare la resilienza e promuovere paesaggi di produzione sostenibili nel Mediterraneo, nel Vicino Oriente e in Europa: l’iniziativa FAOLAD MEDNET
Pandi Zdruli, CIHEAM, Bari

10.30-11.00 COFFEE BREAK

11.00 -13.00 PARALLEL SESSIONS

Sessione 11
Comprensione dell’ambiente alimentare nel Mediterraneo: Interconnessioni tra diete sostenibili e sistemi alimentari sostenibili
Obiettivo: discutere il concetto di ambiente alimentare e di come può essere applicato per migliorare la sostenibilità dei sistemi e delle diete alimentari. Considerare le sue implicazioni politiche, e come gestire gli scambi commerciali e migliorare le sinergie tra le strategie degli attori del sistema alimentare, al fine di creare soluzioni vantaggiose per tutti.
Co-presieduto da Gianluca Brunori, Università di Pisa; Alexandre Meybeck, CIFOR.

Interventi:
Determinanti sociali delle diete sostenibili: il ruolo dei differenziali di potenza
Roberta Sonnino, Università di Cardiff;

Costruire un ambiente alimentare che supporti pratiche alimentari sane
Dalia Mattioni, Università di Pisa;

Catene corte di approvvigionamento alimentare come catalizzatori di ambienti alimentari a favore di diete sostenibili: un’analisi della sociologia economica e di rete.
Yuna Chiffoleau, INRA-Montpellier
La dieta Mediterranea di fronte a un sistema alimentare sempre più globalizzato: il caso del modello alimentare Tunisino.
Sonia Mlayah Hamzaoui, Istituto Nazionale del Patrimonio di Tunisi

Valorizzare la sostenibilità dei prodotti agroalimentari tipici di alta qualità come elementi fondamentali della dieta mediterranea: il caso studio della Puglia in Italia
Gianluigi Cardone, CIHEAM Bari

13-00 14.30 LUNCH

14.30 -16.30 PARALLEL SESSIONS

Sessione 12
Agricoltura sostenibile, agro-ecologia e sviluppo di catene di valore per una alimentazione sostenibile nella regione Mediterranea
Obiettivo: illustrare come i sistemi alimentari che si sviluppano nel Mediterraneo possono essere rivisitati adottando una rete orizzontale, un approccio sistemico e territorializzato. Tendenze positive e driver saranno identificati in modelli di attori che stanno portando la sostenibilità nei sistemi alimentari.

Co-presieduto da Pascal Bergeret, direttore, CIHEAM-Montpellier; Florence Tartanac, Senior Officer, FAO;

Interventi:

Agricoltura sostenibile, agro-ecologia e sviluppo di catene di valore per l’alimentazione sostenibile nella regione Mediterranea
Marie de Lattre-Gasquet, CIRAD, UMR ART-Dev

Mercati innovativi come fattori trainanti di filiere alimentari sostenibili? Approfondimenti sui modelli di sviluppo di filiere corte di approvvigionamento alimentare
Yuna Chiffoleau, INRA;

Esperienza dalla biodiversità per il progetto alimentare e nutrizionale in Turchia
Kürşad ÖZBEK, , Ministero dell’Agricoltura, Turchia;

Urgenci Mednet quando il cibo unisce i popoli oltre i confini
Fatima Hocini, URGENCI;

Scienza e tradizione: due chiavi per rendere credibile l’origine del prodotto
Egizio Valceschini, INRA

Indicazioni geografiche per sistemi alimentari sostenibili nella regione Mediterranea
Florence Tartanac, FAO;

16.30-17.00 COFFEE BREAK

17.00 – 19.00 SESSIONI PARALLELE

Side Event 4
Formazione per il Settore Agro-Alimentare in Sicilia
Coordinato dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale.
Formazione per il Settore Agro-Alimentare in Sicilia

Verticalizzare le filiere agroalimentari, ridurre gli impatti ed aumentare la sostenibilità
Francesco Pugliese, Bonifiche Ferraresi SpA, Jolanda di Savoia (FE)

Agricoltura di precisione: principi, strategie e tecnologie per una gestione integrata e sostenibile dei sistemi agricoli
Donato Cillis, Bonifiche Ferraresi SpA, Jolanda di Savoia (FE)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *